Utilizzare i drama è un ottimo modo per imparare Giapponese.

I drama possono essere così coinvolgenti che a molti danno dipendenza 😀 ma un conto è guardarli, un conto è studiarli in modo attivo.

In questo articolo parlerò di come utilizzarli per studiare e di come questi siano un tempo davvero ben speso considerando tutto ciò che si può imparare grazie ad essi.

SEMAFORO ROSSO PER I PRINCIPIANTI

Per chi ha cominciato a studiare da poco, mi dispiace, non è il metodo migliore. Se sei già appassionato e abituato a vedere i drama può comunque piacerti utilizzare questo metodo, ma consiglio ai principianti di trovare dei materiali più semplici su cui studiare (sicuramente libri di livello base, per imparare bene i vocaboli principali e le regole grammaticali fondamentali, e poi utilizzare twitter).

I drama sono più adatti per chi ha un livello intermedio.

Uno studente di livello intermedio:

  1. Sa riconoscere i kanji più conosciuti
  2. Conosce la grammatica fondamentale e potrà imparare nuove regole applicate ai dialoghi del film
  3. Riconosce le differenze tra il linguaggio ‘maschile’ e ‘femminile’ e quindi saprà quale utilizzare e quale no quando si metterà in gioco per conversare.
  4. Sa distinguere almeno in generale il linguaggio formale e quello informale e saprà utilizzare quello adatto a una situazione reale di vita
  5. Sa capire quando un personaggio parla in modo ‘non realistico’, e non finisce per imitarlo ‘nella vita reale’.

Se ti ritrovi in ciò che hai letto in questi punti procediamo 😉

PRIMO STEP: SCEGLI IL DRAMA GIUSTO

E’ importante scegliere il Drama giusto.

Come ogni volta che si impara a fare qualcosa, è meglio cominciare dal facile, quindi scegliamo un drama che sia semplice.

Esiste un sito veramente utile chiamato どらま・のーと , dove alcune persone (non so neanche perché ma le ringrazio molto!) trascrivono gli episodi dei drama giapponesi.

Il sito è tutto in Giapponese e quindi ti aiuterò a orientarti qui di seguito.

Vengono inseriti anche episodi attualissimi.

Userò l’opzione di ricerca per provare e trovare cosa sto cercando oppure darò un’occhiata alla pagina  どらま・のーと(旧) e vedere se ciò che cercho è nella lista. Non ci sono tutti i drama del mondo ma ce ne sono abbastanza per tenere impegnato uno studente per parecchio tempo.

Qui c’è una lista di alcuni drama famosi e ottimi per cominciare:

  • Shiroi Haru
  • Rich Man, Poor Woman
  • Life
  • Zettai kareshi
  • Hana Yori Dango
  • Densha Otoko
  • Nodame Cantabile

Una cosa che può confondere è come sono ordinati gli episodi nel sito

Nella pagina più recente del sito troverete gli episodi più recenti in ordine di uscita, nell’ultima pagina troverete i primi episodi della serie. Quindi per cominciare dall’episodio numero 1 assicuratevi di essere nella pagina meno recente.

Nelle pagina trascritte del sito che ti ho linkato trovi non solo i dialoghi dell’episodio numero 1, ma ogni tanto c’è anche la breve descrizione (al di fuori del discorso diretto) delle scene, così che tu possa trovare dove comincia il dialogo.

Prima di cominciare, consiglio di utilizzare un programma (che può essere ononote, word, evernote, ecc…) per copiare i testi dei drama lì,o in alternativa, copia il testo in una pagina di word.

Ora, una volta che hai copiato le note su onenote/evernote/word, lo step successivo è guarda l’anime pezzo per pezzo e studiare questa trascrizione.

SOTTOTITOLI: SI O NO?

Ci sono lati positivi e negativi nell’utilizzare o meno i sottotitoli.

Ecco qui una lista:

SOTTOTITOLI

  • Ti permettono di studiare più velocemente il contenuto dei dialoghi
  • Non ti danoo l’opportunità di tradurre e capire in modo autonomo
  • Molti sottotitoli, soprattutto i ‘fansub’, hanno un buon numero di errori, quindi dovrai stare attento.

NO SOTTOTITOLI

  • Probabilmente dovrai riguardare un episodio più volte per studiarlo bene (dipende dal tuo livello)
  • Ci saranno cose di cui non capirai il significato (e dovrai farti aiutare)
  • Richiedono un livello intermedio di Giapponese da parte dello studente.

Entrambi sono delle valide soluzioni, dipende da te! Sperimenta e capisci qual è la cosa più valida per la tua situazione.

Non importa se scegli di utilizzare i sottotitoli o no, l’importante è che studi ogni giorno un po’, questa costanza ti permetterà di fare dei grandi progressi in confronto al tempo che spenderai nel guardare/studiare. Meglio pochi minuti ogni giorno che una full immersion di 6 ore ogni tanto.

SECONDO STEP: NOTE + DRAMA

Dopo che hai scelto il drama da studiare

Devi impostare le pagine in modo tale da vedere nella scheratao sia la trascrizione sia il video del dorama.

In una parte avrò le note, nell’altra il dorama.

Quando l’episodio si svolge, semplicemente segui e scrivi la traduzione sotto alle note giapponesi. Consiglio di fare 5 frasi di dialogo alla volta. Una volta che hai scritto tutta la traduzione, muoviti al prossimo step.

TERZO STEP: VOCABOLI

Probabilmente ci saranno dei vocaboli che non conoscerai. Il modo preferisco per studiare i vocaboli è segnarmeli in un quaderno apposito dove andrò a rileggerli e a ristudiarmeli.

QUARTO STEP: LETTURA E SHADOWING

  • Fai pratica con la lettura e prova a leggere le note in Giapponese, riga per riga, ripetendo qualche volta fino a che non prendi familiarità con le parole e riesci a leggere ad una buona velocità
  • Pratica lo Shadowing. Fare shadowing significa cercare di ricalcare il modo in cui un’altra persona parla a 360° (velocità, dizione, pronuncia, ecc…). Fare shadowing diventa quindi utilissimo per migliorare la pronuncia del giapponese ed essere più fluenti nel parlato.

Per fare questo c’è un programma molto utile da utilizzare che si chiama VLC: utile perché ha una funzione che si attiva premendo ALT + COMMAND + ← e ti permette di tornare indietro di 10 secondi nel filmato. In questo modo puoi ripetere ancora e ancora quel pezzo che studi fino a che non ti sarà naturale ripetere ciò che dicono i personaggi in quel frangente.

Prova a mimare l’accento e la velocità ancora e ancora finchè non ti senti di dire le frasi in modo molto molto simile (o uguale) ai personaggi.

Dopo che hai finito di ripassare le prime 5 frasi, passa a quelle successive.

QUINTO STEP: RIPETI E RIVEDI

Questo è lo step fondamentale per rendere questo metodo di studio efficace al massimo

Se studi e non ripassi, non imparerai tutti i vocaboli che potrai apprendere.

Certo, riguardare ciò che hai fatto può portarti via del tempo che potresti impiegare per imparare cose nuove, ma penso che ne valga decisamente la pena.

Ecco cosa consiglio:

  1. Studia ogni giorno una breve lista di vocaboli nuovi che hai sentito nel drama (usa Anki per rendere tutto più efficace)
  2. Riguarda e prova a ripetere le parti del drama che hai studiato precedentemente
  3. Colora su Evernote o su Word le parti che per te sono più difficili e soffermati nel ripasso lì

Spero che questa guida ti sia stata utile e spero che ti sia stata di aiuto.

Ho voluto condividerla perché lo studio dei drama è stato un mezzo fondamentale per me, soprattutto per motivarmi nello studio.

Penso che sia un modo veramente valido per imparare, ora non ti resta che sperimentare e verificare se ciò che ti ho detto fa al caso tuo 😉

Quindi… Con che drama inizierai?